06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci

speciale coronavirus

Lug 13

ISFOL sedeCambiano gli interlocutori, ma la musica è sempre la stessa.

Nell'incontro svoltosi oggi al Ministero del lavoro presenti i dott. Caso, Busacca, Onelli si è riproposto il ritornello già lanciato da Pirrone e Del Conte nel precedente incontro; ma era cantato peggio!

Le OO.SS. hanno, di nuovo, rappresentato:

Lug 11

ISFOL sedeMercoledì 13 luglio tutti davanti al MINISTERO del LAVORO per ottenere l'apertura del tavolo di confronto sull'ISFOL e per il suo rilancio!!!

Il Governo e il Ministero del Lavoro stanno smantellando l'ISFOL, l'EPR che da più di 40 anni si occupa di mercato del lavoro, formazione e politiche sociali per farne un'altra cosa: un istituto senza autonomia al servizio del governo di turno.

L'Istituto, già chiamato a pagare un altissimo prezzo in termini di competenze umane, professionali e finanziarie sull'altare della nascita dell'ANPAL, vede modificato il proprio nome, i propri compiti e la propria natura.

Lug 08

ISFOL sedeIn riferimento all'interpello in oggetto, con il quale si dà avvio al processo di trasferimento, le scriventi OO.SS. chiedono che si proceda alla sua revoca immediata. L'interpello è stato emanato quando è ancora in corso l'iter per l'approvazione del decreto correttivo al d.lgs 150/15, in cui sarebbe prevista una modifica importante ai fini del trasferimento all'ANPAL, quale quella dell'abrogazione del ruolo ad esaurimento. Si rileva inoltre che l'interpello non indica le competenze richieste presso l'ANPAL, né le attività su cui il personale sarà impegnato, in una situazione di oggettiva incertezza che non offre adeguate garanzie al personale.

Lug 01

ISFOL sedeIn relazione ai bandi di concorso recentemente pubblicati per III livello, si chiede di procedere all'adeguamento dei bandi in relazione a quanto previsto dal CCNL Ricerca.

In particolare si segnala:

1) Per il profilo di Ricercatore III Livello il requisito di ammissione alternativo al dottorato di ricerca è una esperienza triennale e non quinquennale, come invece richiesto nel bando. Non è previsto che l'esperienza di ricerca sia post lauream (art. 15, CCNL 2002/2005).

Giu 10

ISFOL sedeQuanto avviene in ISFOL desta semplicemente sconcerto. I Vertici dell'Ente stanno dimostrando nei fatti una chiusura al dialogo, uno svilimento delle elementari regole delle relazioni sindacali, una completa assenza di considerazione delle professionalità del Personale di ruolo e precario.

Mag 16

ISFOL sedePer quanto riguarda l'ANPAL e il processo di trasferimento del personale dell'ISFOL il Commissario Straordinario si è impegnato ad affrontare i nodi critici convenenedo sulla necessità di un confronto con i vertici dell'Anpal, al fine di individuare le attività e le professionalità del personale che dovrebbe transitare, ma ad oggi non abbiamo avuto ancora risposta.

In tema di concorsi siamo ancora in attesa di capire come l'Amministrazione ISFOL intenda procedere e soprattutto i tempi per l'avvio dei bandi: da diverso tempo, nonostante le nostre richieste per incontrarci e discutere di profili e requisiti prima dell'emanazione dei bandi, anche su questo versante non abbiamo riscontro alcuno.

Gen 26

ISFOL sedeAbbiamo seguito con molta attenzione le considerazioni e le analisi del Commissario Straordinario Prof. Stefano Sacchi emerse nell'incontro con il personale dell'Isfol. In vista della ripresa delle relazioni industriali in Istituto, vale la pena fare almeno qualche riflessione preliminare su questioni di natura strettamente sindacale.

Il Commissario Straordinario ha tenuto a precisare che il DLGS 150/15 e l'emanando DPCM attuativo prevedono il trasferimento di 100 unità di personale dall'ISFOL all'ANPAL: sotto questo profilo non esistono margini di manovra e né tantomeno una "battaglia" da fare. A ciò si aggiunge che sono emerse forti opposizioni (in particolare da parte del MEF) alla correzione della norma in tema di ruolo ad esaurimento per le unità di personale dell'ISFOL da trasferire in ANPAL.

Nov 23

ISFOL sedeIl giorno 19 Novembre il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha incontrato le OO.SS. CGIL CISL e UIL per discutere della riforma delle politiche del lavoro. La discussione, che investiva vari soggetti, ha riguardato per larga parte la situazione dell'Isfol.

Il Ministro ha ribadito che l'Ente ha ed avrà un ruolo centrale nelle politiche del lavoro e nuove e più ampie funzioni, come previsto nel D.Lgs. 150/2015. Con riferimento all'imminente uscita del DPCM riguardante la fase di avvio di ANPAL e le conseguenti implicazioni per l'Isfol, il Ministro ha assunto l'impegno per una transizione gestita del personale, su base volontaria, e ha garantito il rispetto dei diritti e delle aspettative professionali del personale.

Top of Page