06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 172
18 Ott 2019

INFN: Comunicato al Personale

INFN sedeIl giorno 18 ottobre u.s. si è svolto l'incontro tra la delegazione INFN composta dal Prof. A. Masiero Presidente della delegazione stessa, dal Dr. R. Carletti Direttore Affari del Personale, dal Dr. B. Quarta Direttore Generale, dal Dr. Oscar Adriani Direttore della Sezione di Firenze e le OO.SS. Nazionali di categoria CGIL - CISL - UIL – Gilda. Dopo i saluti di benvenuto e l'augurio di buon lavoro al Dr. Adriani sono state affrontate le seguenti questioni all' ordine del giorno:

SALARIO ACCESSORIO IV - VIII 2017

Prima di entrare nel vivo della discussione su questo punto come UIL- Scuola RUA abbiamo mosso forti critiche all'operato dell' Istituto, avendo l' INFN provveduto a deliberare il relativo Fondo senza il necessario passaggio al tavolo sindacale. L'ammontare totale del Fondo per l'esercizio 2017 risulta di euro 9.510.424, con una quota residua di euro 712.323 €. Abbiamo chiesto di destinare una parte importante di tale residuo all'incremento dell'Indennità di Ente Mensile (operazione già fatta in altri Enti). Come è noto tale indennità in godimento dei dipendenti INFN è, infatti, la più bassa del comparto. Si è chiesto inoltre di riattivare l'Indennità di Rischio Generico (come UIL abbiamo proposto 5 euro giornaliere legati alla presenza). L'argomento verrà definito nel prossimo incontro di novembre.

SALARIO ACCESSORIO I - III

Il Fondo relativo al Salario Accessorio I - III per il 2017 ammonta a 3.118.570 euro. Deve trovare soluzione il problema del personale assunto nel 2017: il che porterebbe ad un incremento della quota di risorse disponibili. Anche per quanto riguarda i livelli I - III l'argomento verrà portato a definizione nel prossimo incontro di novembre.
BENEFICI ASSISTENZIALI

Nel corso dell'incontro sono state illustrate alcune slides. Le stesse verranno messe a disposizione delle OO.SS. per i necessari approfondimenti e verifiche. Le OO.SS, invieranno le loro osservazioni e si potrà così procedere alla stesura di un documento condiviso da portare all'approvazione ufficiale.

PROGRESSIONI DI CARRIERA IV - VIII (art.53 e Art.54)

Sulle progressioni come UIL Scuola - RUA abbiamo chiesto all'INFN di dare immediato avvio alle relative selezioni, ricordando che l'urgenza di questo tema non ammette più ulteriori rinvii. L' applicazione del disposto dell' art. 54 del CCNL è "ferma", infatti, al 2009, quella dell' art.53 al 2013. Questi argomenti saranno trattati in un incontro specificamente dedicato fissato per il giorno 12 novembre p.v. tra la Delegazione INFN e le OO.SS. Dai dati prodotti dall' Istituto i lavoratori interessati alle suddette selezioni risultano essere complessivamente 983 di cui 471 per l'Art. 53 e 512 per l'Art. 54!

ANZIANITA' PREGRESSA

Per le anzianità pregresse dei livelli I - III mentre è in fase di risoluzione la questione dei lavoratori assunti nel periodo 2008-2015. Per quelli assunti dopo il 2018 riconoscimento di 5 anni per la parte economica e, per intero la parte giuridica. Per i lavoratori assunti tra il 2015-2018 la rigida presa di posizione del Collegio dei Revisori impedisce di procedere alla "conciliazione" così come per tutto il restante personale. Permanendo questa posizione l'unica soluzione sarà seguire la strada dei ricorsi.

STABILIZZAZIONI

Il nuovo Decreto sul precariato è stato oggetto di valutazione da parte dell' Istituto. Al riguardo l' INFN prevede per i lavoratori del "comma 1 misto" (circa 50 lavoratori) l'avvio delle relative procedure di stabilizzazione. Ancora in dubbio, e suscettibile di verifiche ed approfondimenti, la situazione relativa ai periodi lavorativi prestati in altre strutture (Atenei o altri Enti). Anche su questo punto il dubbio sollevato dai Revisori riguarda un' applicazione del disposto normativo estesa solo al conteggio del tempo lavorato in seno all' INFN.
Ancora più critici gli "scenari" per i "comma 2". Sembra infatti che l'INFN non voglia procedere con le procedure di stabilizzazione.
La UIL Scuola RUA ha manifestato sulla questione tutto il suo profondo dissenso e la sua preoccupazione. Non è possibile, ed è comunque inaccettabile, non utilizzare tutte le risorse previste dal Decreto e quello del completamento dei processi di stabilizzazione estesi a tutto il personale precario rimane, ancor più oggi, per noi un obbiettivo primario ed irrinunciabile.

PROSSIMI INCONTRI

12 Novembre incontro in A.C. sul tema "Progressioni di Carriera" (Art. 53 e Art. 54).
26 Novembre incontro di trattativa in Presidenza.

Per la delegazione UIL Scuola RUA
A. Cecchinelli

stampa

Altro in questa categoria: « INFN: Comunicato al Personale
Torna in alto
Top of Page