06.4870125 06.87459039   nazionale@uilrua.it   Contattaci

CREA

Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in agricoltura e l'analisi dell'Economia Agraria

03 Feb 2017

CREASi è svolto in data 3 febbraio l'incontro tra le delegazioni CREA e OOSS per un confronto sui futuri sviluppi dell'Ente anche alla luce dello sblocco dei percorsi di riforma dell'Ente e il re-insediamento del Commissario a seguito del nuovo DPCM.
Il CREA ha inoltrato le versioni definitive dello Statuto e del Piano di riorganizzazione dopo le varie richieste di modifica effettuate dal Consiglio di Stato, dalle Commissioni parlamentari e approvate, in parte, dal Ministero vigilante.

02 Feb 2017

CREACome convenuto nel corso dell'incontro del 24 gennaio, scaturito dal Presidio indetto da FLC CGIL, FIR CISL , UIL RUA, si è svolta oggi la prevista riunione presso il Mipaaf con la partecipazione del Dott. Bianchi, Dott. Cacopardi, Dott. Parlato e Dott.ssa Marandola al fine di fornire un aggiornamento puntuale sul percorso di riorganizzazione e stabilizzazione dell'Ente.
Intervento introduttivo del Capo Dipartimento Luca Bianchi

24 Gen 2017

CREAIn data 24 gennaio u.s. alle ore 10,00 si è tenuto nello spazio sottostante il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali il presidio del personale CREA indetto dalle sigle sindacali confederali. Alle ore 12,00 le delegazioni delle Organizzazioni sindacali sono state ricevute dal capo della segreteria del Ministro Dr. Angelo Zucchi e dal Capo Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca Dr. Luca Bianchi.

Le organizzazioni sindacali hanno fatto presente lo stato di enorme disagio che l'Ente sta vivendo dall'avvio del 2017 e alcune problematiche presenti da diverso tempo.

23 Gen 2017

CREACome è noto dallo scorso 1° gennaio 2017 il CREA è entrato in gestione provvisoria. Le ragioni di questo provvedimento sono note. A seguito della mancata approvazione dello Statuto entro il termine del 31 dicembre 2016, provvedimento atteso da mesi, nonché della contestuale scadenza del mandato del Commissario Straordinario e la mancata approvazione del Bilancio preventivo 2017, è d'obbligo, in termini di legge la gestione provvisoria riferita al 2016.
Tale situazione concretamente significa, per tutte le Strutture, il blocco delle attività con la contestuale impossibilità per i Direttori di struttura di procedere alla sottoscrizione di accordi, ordini di servizi, forniture e contratti di lavoro a termine, con la sola possibilità, in casi di estrema urgenza, di affidare l'adozione di eventuali provvedimenti esclusivamente all'Amministrazione centrale, contestualmente non sono possibili acquisizioni di progetti di ricerca. Il tutto con una ricaduta pesantissima in termini svolgimento delle attività istituzionali e di credibilità dell'Ente.

12 Gen 2017

CREAEgregi Ministri
la situazione in cui versa il CREA è arrivata ad essere estremamente critica.
A tutt'oggi il maggiore Ente di ricerca in agricoltura è senza Presidente, senza Consiglio di Amministrazione, senza Commissario, senza Statuto, senza Bilancio.
La gestione del Bilancio provvisorio 2017 dell'Ente non consente di assicurare l'attività istituzionale del CREA.

10 Gen 2017

CREASiamo stati informati che il CREA stia provvedendo a nominare con incarichi temporanei i Direttori in alcuni Centri, indicando quale termine l'entrata in vigore del piano triennale del CREA per il rilancio e la razionalizzazione delle attività di ricerca e sperimentazione in agricoltura.

Incredibile che di questa attività non siano state informate le OO.SS. e neppure, in qualche caso, gli stessi lavoratori dei centri interessati.

05 Gen 2017

CREA5 Gennaio 2017
Gentile Ministro,
A due anni della nascita del CREA e della conseguente riorganizzazione di CRA e INEA, il nuovo ente non ha ancora il nuovo Statuto approvato e tanto meno il Piano di riorganizzazione, Piano presentato già ad Expo 2015.
Inoltre il 2016 chiude in una situazione di totale incertezza per il ritardo con cui si procede alla nomina o rinnovo dei vertici, vista la scadenza della struttura commissariale. Il bilancio di previsione è in gestione provvisoria condizione questa che di fatto rende impossibile attivare qualsiasi nuovo progetto e anche l'attività ordinaria è a rischio, visto che l'utilizzo dell'esercizio provvisorio non avrebbe le basi finanziare per potersi attuare.

11 Nov 2016

CREAE' iniziata l'11 Novembre la discussione sul nuovo modello organizzativo del CREA in seguito alle disposizioni legislative.
Per quanto riguarda lo Statuto, già portato in discussione al tavolo con le OOSS nei mesi scorsi, l'iter va verso la conclusione, con la prossima pubblicazione mediante Decreto del MIPAF. Il testo originario circolato nei giorni scorsi sarà modificato in alcuni punti, accogliendo in parte i suggerimenti del Consiglio di Stato.
Ai rilievi e proposte effettuate invece in Commissione Agricoltura (vedi allegato) la struttura commissariale ha prodotto al Ministro alcune controdeduzioni per la definizione di alcuni punti non compatibili con la normativa e con le norme rivendicate dalla carta europea dei ricercatori cui l'ente dichiara di ispirarsi. Escluso ad esempio la possibilità di un ulteriore Centro oltre i 12 previsti dal Piano. Da definire il Consiglio Scientifico a 6 o 12 membri come consigliato, con adeguata rappresentanza della comunità scientifica interna. Sarà l'ufficio legislativo del Ministero a stilare il documento finale che andrà poi alla registrazione della Corte dei Conti ed in pubblicazione nei prossimi 15 giorni.

04 Lug 2016

CREARoma, 4 luglio 2016
Il giorno 30 giugno si è svolto il previsto incontro presso il MIPAF richiesto da CGIL CISL e UIL. La parte pubblica era rappresentata da: Capo Dipartimento Luca Bianchi, Capo Segreteria Ministro Angelo Zucchi, Commissario straordinario Parlato e DG ff. Ida Marandola.
Negli interventi di apertura, tralasciando il riferimento a questioni più inerenti il tavolo di contrattazione di ente, pur sottolineando alcuni problemi di relazioni sindacali, tutte le OO.SS. hanno sottolineato in modo chiaro e determinato che nell'attuale fase è prioritaria la necessità di affrontare il tema del lavoro precario nel CREA.

27 Giu 2016

CREAA seguito della mancata convocazione delle OOSS prevista per il 27 Giugno si è tenuta una assemblea unitaria nel piazzale antistante la sede CREA, dopo aver proclamato lo stato di agitazione del personale. Il DG Ida Marandola ha successivamente incontrato le OOSS concordando una immediata ripresa delle trattative dopo la prevista riunione al Mipaf del 30 Giugno p.v..

24 Giu 2016

CREARoma, 24 giugno 2016
E' stato pubblicato l'ordine di servizio relativo all'Organizzazione del Centro Politiche e bioeconomia (n.2 del 16-06-2016).
Come preannunciato, disegna l'involucro generale del Centro e individua i suoi settori organizzativi. In attesa dell'incontro con il Direttore di Centro previsto per il 6 luglio prossimo si propongono alcune osservazioni.
Il primo aspetto che la UIL RUA intende evidenziare riguarda la perseverante disattenzione nei riguardi dell'attività di ricerca e supporto istituzionale del Centro.
E' un anno e mezzo che l'ex-INEA prima e il Centro politiche e bioeconomia poi viene fatto oggetto di mera gestione organizzativo finanziaria, mentre il suo core business viene lasciato ad attendere. Si procrastina la definizione di un atto di indirizzo chiaro sulle mille questioni di contenuto e di mission che andrebbero chiarite, rifondate, sviluppate.

Top of Page